Lorenzo, nuovo campione sul Lario. L’iridato a Como con Corti

18.06.2013
Il fatto paradossale è che quando girano assieme in centro a Como riconoscono più spesso il suo amico Claudio Corti, pure protagonista nella MotoGp. Ma il diretto interessato non è uno qualunque, è proprio il campione del mondo in carica, Jorge Lorenzo, nonché vincitore della prima gara del 2013 in Qatar. I due sono amici e girano spesso per la nostra città, per allenarsi, ma anche in qualche locale alla moda. Mentre Corti è da sempre legato alla sua città, Jorge Lorenzo non vive molto distante, visto che abita a Lugano. E impiega pochi minuti per raggiungere il Lario. Lo spagnolo, che alla Yamaha è compagno di team di Valentino Rossi, capita dunque spesso dalle nostre parti per vedersi con Corti. I due erano peraltro compagni di squadra qualche mese fa, quando si sono messi al volante al Monza Rally Show. Il comasco e Lorenzo facevano parte della struttura del Forward racing Team, la stessa con cui Corti corre nella MotoGp. Altro fatto curioso che lega Jorge al Lario è la navigatrice Mara Bariani, che era al suo fianco a dettargli i tempi e le note proprio a Monza (nella foto). La scelta di andare ad abitare in Svizzera è stata peraltro condivisa da molti altri personaggi dello sport, per la sua tranquillità e anche per i benefici fiscali, che non sono mai da sottovalutare. Prima di Lorenzo avevano optato per la residenza nella Confederazione Elvetica campioni del mondo di Formula 1 come Michael Schumacher, Fernando Alonso e il pluri-iridato dei rally, Sebastien Loeb. Lugano e Como, poi, hanno una caratteristica comune, quella di essere posti dove sostanzialmente i “Vip” vengono lasciati in pace. Cosa che viene apprezzata da chi è sempre al centro dell’attenzione, sotto i riflettori. Non è un caso che il sogno di un grande calciatore come Francesco Totti sia quello di farsi tranquillamente una passeggiata in centro Roma, cosa che per lui in questo momento è impossibile perché non riuscirebbe a fare un metro. Dalle nostre parti, si sa, c’è invece molta più discrezione; certo, ai personaggi che vanno a passeggio per il centro non manca qualche richiesta di foto ed autografo ma, in generale, vengono lasciati tranquilli. Lo confermò, quando era allenatore dell’Inter, Josè Mourinho. «Amo la discrezione dei comaschi, è una città ideale per la privacy». Come è noto il mister lusitano è stato uno dei tanti personaggi dello sport che hanno scelto il Lario; se fosse venuto al Milan, anche Pep Guardiola - poi andato al Bayern - aveva fatto sapere che avrebbe voluto una villa sulle rive del lago. E così capita che, come detto, quando Corti e Lorenzo vanno in giro assieme per la città, la gente non riconosca lo spagnolo, e invece incoraggi il comasco della MoroGp. Una soluzione comunque ideale per chi va alla ricerca di relax e tranquillità tra una corsa e l’altra.

Approfondimenti recenti

TargetHouse® entra a far parte degli Amici di Como

10.06.2024
TargetHouse® entra a far parte degli Amici di Como

Siamo felici e fieri di essere entrati a far parte della grande Famiglia degli "Amici di Como".....Speriamo sia solo un grande inizio. Grazie di averci accolto: www.amicidicomo.it/portfolio/target-house/ 

 

Continua

Kering compra da Blackstone per 1,3 mld via Montenapoleone 8. Kryalos advisor

07.04.2024
Kering compra da Blackstone per 1,3 mld via Montenapoleone 8. Kryalos advisor

Kering ha acquistato da Blackstone Property Partners Europe l’immobile di via Montenapoleone 8 per 1,3 mld, quotazione record per singola operazione in Italia. 
La proprietà è composta da 5 piani fuori terra a uso misto per una superficie totale lorda  di circa 11,800 mq, compresi i 500...

Continua